Croce Rossa Italiana, partner fondamentale per la manifestazione

Pubblicato da annaghiretti il

Un elemento fondamentale per l’organizzazione di questo evento è il Covid management, per garantire ad atleti, tecnici, ufficiali gara, volontari di muoversi in piena sicurezza all’interno del Villaggio e della piscina. Ne parliamo con Cristina Cerutti, presidente del comitato di Udine della Croce Rossa Italiana che fornisce l’indispensabile servizio tamponi.

 

Potete raccontarci la vostra esperienza come partner a tutti gli effetti di questo evento?

La soddisfazione più grande è vedere tutte queste ragazze e ragazzi così impegnati e sapere di averli messi in condizione di concentrarsi sulle loro gare avendogli creato intorno un ambiente sicuro. Noi effettuiamo sia tamponi rapidi, che danno un responso istantaneo, sia tamponi molecolari, che richiedono una maggiore attesa ma garantiscono un periodo più lungo di copertura. Oltre naturalmente a fornire l’assistenza sanitaria, sotto la regia del responsabile della centrale operativa Lorenzo Nicodemo.

 

Anche la Croce Rossa Italiana è un’organizzazione che poggia su un’ampia base di volontariato. Questi due anni di pandemia hanno reso più difficile il reclutamento?

In realtà, dopo i momenti iniziali di smarrimento, durante la pandemia abbiamo osservato una grande crescita nel numero e nella coesione dei volontari: che si trattasse di interventi di pronto soccorso o di consegne di farmaci e medicinali, la risposta è stata straordinaria.

 

Le cronache di questi giorni lasciano supporre che purtroppo ci sarà sempre maggiore necessità di interventi da parte vostra. Cosa può consigliare a chi desidera entrare in contatto con la vostra associazione?

È molto semplice: rivolgendosi al comitato territoriale più vicino o accedendo a gaia.cri.it, il nostro portale dedicato ai volontari aspiranti ed effettivi, dove potranno scoprire il corso di formazione più vicino.